Bianzè 0 - 1 Piedimulera: cronaca e tabellino

BIANZE’ (4-4-2): Algieri, Balocco, Tornari, Geminardi, Rega (15’st Provera), Valrosso (32’st G.Pasini), Osenga (11’st Perinetti), Torrau, Toffolini, Marteddu, Urena. A disposizione: Mrheti, Corinaldesi, A.Pasini, Rosa, Parinnello, Bernabino. Allenatore: Ugo Yon.


PIEDIMULERA (4-4-2): Ricotti, Mammucci, Balbuena, Gueye, Budelli, Mainini, De Giuli (12’st Mattioni), Parachini, Gallini (42’st Wallingre), Ceschi, Pezzoni (42’st Luotti). A disposizione: Vescio, Cervi, Mancuso. Allenatore: Roberto Bonan.


ARBITRO: Giorgia Scaffidi di Bra

ASSISTENTI: Andrea Felis e Nicola Tenace di Torino


MARCATORI: 8’st Parachini (P)

AMMONIZIONI: Balocco, Geminardi, Marteddu e Urena per il Bianzè, Gueye e Ceschi per il Piedimulera


La trasferta di Bianzè regala una vittoria preziosa ai ragazzi di mister Bonan che con il risultato di 1 a 0 espugnano lo stadio Arignano, fino ad ora imbattuto. Il fischio di inizio è stato posticipato di 5 minuti, come da comunicato della FIGC: “Il calcio italiano unito scende in campo per la pace. La guerra non è la soluzione per risolvere i dissidi. Il posticipo del calcio d’inizio delle gare in programma questo fine settimana rappresenta un segnale concreto di grande preoccupazione per la crisi in corso e di forte sensibilizzazione per promuovere un dialogo in Ucraina. Il calcio non fa politica, ma reclama a gran voce per la pace!”


Partono forte gli ossolani che nei primi minuti potrebbero già sbloccare la gara. Al 4’ cross dalla destra di Mammucci a cercare Ceschi dalla parte opposta, il bomber ossolano serve al centro un cioccolatino per De Giuli che da pochi passi non concretizza il tap-in. Lo stesso De Giuli al 5’ viene imbeccato da un lancio con il contagiri di Parachini, ma tutto solo davanti ad Arignano è impreciso. Sul fronte opposto al 14’ Osenga apre sulla destra per Marteddu che entra in area e da posizione defilata tenta il tiro, ma la palla si perde sul fondo. Al 18’ è invece Pezzoni per il Piedimulera a tentare la soluzione personale dal vertice sinistro dell’area, ma la sfera termina larga. Le due compagini si mostrano determinate e compatte, ma entrambe poco concrete: al 37’ su punizione dai 25 metri Osenga tenta di sorprendere Ricotti, spedendo di poco alto sopra la traversa. Al 43’ è ancora Osenga a cercare al centro Marteddu, che sul secondo palo non prende bene la mira e da due passi calcia alto.


Al rientro dagli spogliatoi il risultato si sblocca dopo 8’ grazie ad un’invenzione di Parachini: Mammucci dalla destra appoggia al centro per Ceschi che, spalle alla porta, appoggia fuori area per l’accorrente Parachini, che scarica un destro al volo di grande potenza e precisione, la palla si infila direttamente nell’angolino basso alla sinistra dell’incolpevole Algieri. Non succede più nulla fino al 27’ quando i gialloblù avrebbero l’occasione per raddoppiare: palla filtrante di Pezzoni per Ceschi che scatta sulla sinistra e si presenta a tu per tu con Algieri, il bomber ossolano calcia a botta sicura, ma l’estremo difensore vercellese la tocca quel tanto che basta e la palla si stampa sulla traversa. Timida reazione del Bianzè alla mezzora con un tiro-cross dal fondo di Torrau, Ricotti in due tempi fa sua la sfera. Nei minuti finali i due portieri non vengono chiamati in causa e al termine dei 90’ i ragazzi di mister Bonan guadagnano meritatamente i 3 punti.