Città di Cossato 1 - 3 Piedimulera: cronaca e tabellino

CITTA’ DI COSSATO (4-3-3): Bruscagin, Adamo, Fiore (23’st Martescu), Badan, Canessa, Ndiaye, Curatolo, Martiner, Ferreira (1’st Rocco), Marteddu C. (1’st Perazzone), Sabin. A disposizione: Appendino, Mancuso, Ferrero, Celussi, Cerutti, Emanuele. Allenatore: Thomas Forzatti.


PIEDIMULERA (4-4-2): Mafezzoni G., Mammucci, Viscomi, Gueye, Wallingre, Mainini, De Giuli, Parachini, Gallini (39’st Boscolo), Ceschi (25’st Mattioni), Mancuso (3’st Mafezzoni S.). A disposizione: Ricotti, Luotti, Oukid, Balbuena, Cervi, Coello. Allenatore: Roberto Bonan.


ARBITRO: Enrico Toscano di Nichelino

ASSISTENTI: Alessandro Varrese di Torino e Othmane Horri di Novara


MARCATORI: 5’pt Ndiaye (autogol – P), 15’pt Ceschi (P), 24’pt Ceschi (P), 37’st Ndiaye (rig – C)

AMMONIZIONI: Badan per il Città di Cossato, Mafezzoni G., Mammucci, Viscomi, Gueye, Wallingre e Gallini per il Piedimulera

ESPULSIONI: 46’st Badan per il Città di Cossato


Il Piedimulera torna dalla trasferta di Cossato con il bottino pieno: la gara termina 3 a 1 per i ragazzi di mister Bonan. Gli ossolani sfruttano le disattenzioni difensive dei padroni di casa e chiudono il primo tempo sul risultato di 3 a 0, grazie ad un autogol, alla doppietta di Ceschi e al rigore parato da Mafezzoni. Nella seconda frazione di gioco i gialloblù chiudono gli spazi e al termine dei 90’ guadagnano un’importante vittoria.


Il primo sussulto del match si registra al 5’ quando i gialloblù si portano in vantaggio grazie ad un retropassaggio errato di Ndiaye che sorprende Bruscagin, la palla a mezza altezza si infila in rete e regala al Piedimulera la prima rete di giornata. All’11’ cross dal fondo del giovanissimo Martiner che trova Ferreira dalla parte opposta, il suo tiro da buona posizione termina alle stelle. Bella occasione per il Città di Cossato al 13’ ancora con Martiner che fa lo slalom tra i difensori ospiti e dal limite dell’area esplode un tiro preciso, su cui Mafezzoni ci arriva con la punta delle dita. Al 15’ i ragazzi di mister Bonan raddoppiano la marcatura, grazie ad una punizione dalla trequarti ossolana di Parachini che imbuca per Ceschi, la difesa di casa è ferma e l’attaccante ossolano si invola tutto solo verso la porta, davanti a Bruscagin non sbaglia. La reazione dei vercellesi è immediata e al 17’ Martiner dalla sinistra appoggia centralmente per Curatolo che calcia a botta sicura, la sfera si stampa sulla traversa. Al 21’ la punizione dai dal limite corto dell’area di Marteddu termina alta di poco. Il Piedimulera al 24’ cala il tris, ancora una volta con Ceschi che va in pressing e ruba palla alla retroguardia di casa, salta anche Bruscagin e a porta vuota appoggia in rete per il 3 a 0 gialloblù. Il Città di Cossato spinge sull’acceleratore per accorciare le distanze e nei minuti successivi va vicino al gol. Al 26’ galoppata di Adamo sulla destra, tiro-cross dal fondo, Mammucci sulla linea in scivolata sventa il pericolo. Alla mezzora Mafezzoni respinge di pugni una conclusione ravvicinata di Martiner. Occasionissima per i ragazzi di mister Forzatti al 38’: Curatolo nello stretto riesce a trovare lo spazio per servire Fiore che in area piccola viene atterrato da Mafezzoni; il direttore di gara assegna il penalty a favore dei padroni di casa. Sul dischetto si presenta Ferreira, la sua conclusione è precisa, ma Mafezzoni vola e gli nega la gioia del gol, poi Mainini in scivolata è provvidenziale ad evitare il tap-in dell'accorrente Adamo. Al 40’ è ancora Mafezzoni a dover abbassare la saracinesca su un tiro da pochi passi di Curatolo. Prima del duplice fischio l’occasione più ghiotta è del Piedimulera: Ceschi ancora una volta conquista palla e apre sulla destra per Gallini, il suo tiro viene respinto da Bruscagin ma la palla termina ancora sui piedi di Ceschi che in area piccola e a porta sguarnita spedisce clamorosamente sul fondo e non concretizza il possibile 0 a 4.


Al rientro dagli spogliatoi i ritmi si abbassano notevolmente, con gli ossolani che si chiudono a difesa del risultato e il Città di Cossato che non riesce ad essere abbastanza cinico per trovare la via del gol. Bisogna infatti attendere il 19’ per vedere un’azione degna di nota con un cross dalla destra di Rocco su cui svetta Perazzone, Mafezzoni si rifugia in angolo. Al 21’ lancio dalle retrovie di Mainini per Ceschi, Bruscagin è attento e fuori area interviene di testa e tiene in vita i suoi. Non succede più nulla fino al 37’ quando i padroni di casa accorciano le distanze: corner di Curatolo, gran mischia in area, Canessa finisce a terra e l’arbitro assegna il secondo penalty di giornata per i vercellesi. Dagli 11 metri questa volta va Ndiaye che spiazza Mafezzoni e sigla l’1 a 3. Nei minuti seguenti i vercellesi si spingono ancora in avanti, ma prima Perazzone al 40’ e poi Ndiaye al 42’ da centro area non inquadrano lo specchio della porta. Sul fronte opposto al 44’ sponda aerea di Mattioni per Boscolo che da posizione defilata tenta il tiro in diagonale, la palla termina sul fondo per una questione di centimetri. Durante i minuti di recupero il Città di Cossato rimane in 10 a causa della doppia ammonizione rimediata da Badan.