Bulè Bellinzago 2 - 1 Piedimulera: cronaca e tabellino

BULE’ BELLINZAGO (4-3-3): Lorenzo, Cervizzi, Tuveri, Buccolini (1’st Bullano), Pasquino, Gualandi, Capacchione (34’st Ouhemmou), Stangalino, Repossini (44’st Tessitore), Mangolini (42’st Mostoni), Monzani (27’st Maio). A disposizione: Caressa, Rogora, Demarchi, Maizza. Allenatore: Euplio Lo Russo.


PIEDIMULERA (4-4-2): Mafezzoni, Mammucci, Viscomi, Gueye, Wallingre(5’st Balbuena) , Mainini, De Giuli (31’st Oukid), Parachini (39’st Piras), Gallini, Mattioni, Mancuso (39’st Pizzi). A disposizione: Ricotti, Luotti, Boscolo, Coello, Cervi. Allenatore: Roberto Bonan.


ARBITRO: Biasiol Alessandro di Nichelino

ASSISTENTI: Bono Giuseppe e Di Maggio Mario di Torino


MARCATORI: 11’pt Capacchione (B), 5’st Capacchione (B), 10’st Mainini (P)

AMMINIZIONI: Tuveri, Pasquino, Gualandi, Monzani per il Bulè Bellinzago, Viscomi e Parachini per il Piedimulera

ESPULSIONI: 30’pt Gualandi (B)


Tra la fitta nebbia di Bellinzago, i novaresi si impongono sul Piedimulera con il risultato di 2 a 1. Dopo il gol maturato nei primi minuti, i ragazzi del neo arrivato mister Lo Russo rimangono in inferiorità numerica. Non riescono però gli ossolani ad approfittarne: subiscono infatti la seconda rete e rischiano sul rigore parato poi da Mafezzoni. Il gol di Mainini che accorcia le distanze non basta ai gialloblù che faticano ad essere concreti negli ultimi 25 metri. Poche le azioni realmente emozionanti su un campo in cui la nebbia faceva da padrone e dagli spalti era complicato poter individuare dove si trovasse la sfera.


Il primo sussulto del match si registra all’8’ con una punizione di Mainini dalla lunga distanza che viene intercettata da Lorenzo. Il risultato cambia all’11’ con il Bulè Bellinzago che si porta in vantaggio: Repossini scatta sul filo del fuorigioco, dalla sinistra entra in area e vede dalla parte opposta Capacchione che elude l’intervento di due difensori e sotto porta mira all’incrocio. Brivido per gli ossolani al 22’ quando Monzani approfitta di un errore della retroguardia ospite e si invola verso la porta, Parachini lo recupera ma interviene in modo falloso e il direttore di gara assegna il penalty a favore dei padroni di casa. Sul dischetto si presenta lo stesso Monzani ma Mafezzoni abbassa la saracinesca e blocca al terra il tentativo del raddoppio novarese. Al 29’ Parachini va alla conclusione dopo un bello scambio sulla sinistra tra Mammucci e Mancuso, ma Lorenzo è attento e fa sua la sfera. Alla mezzora i ragazzi di mister Lo Russo sono costretti a rimanere in 10: Gualandi, già ammonito per aver ingenuamente allontanato il pallone per più volte nel corso dei primi minuti di gioco, commette un fallo da dietro ai danni di Mattioni e il direttore di gara estrae il secondo giallo. Il Piedimulera con un uomo in più tenta di portarsi in avanti alla ricerca del pareggio: al 38’ Gallini da fuori area prova la soluzione personale senza però trovare fortuna. Al 43’ Mattioni serve centralmente Gallini che pensa al tiro ma poi appoggia sulla destra per Parachini che dal limite dell’area tenta di sorprendere il portiere di casa, ma non inquadra lo specchio della porta.


Al rientro dagli spogliatoi il Bulè Bellinzago mette subito un’ipoteca sul risultato: al 5’ punizione battuta veloce sulla sinistra, la difesa ossolana è impreparata e Monzani dal fondo appoggia al centro per Capacchione che in area piccola viene circondato da 3 difensori avversari, ma riesce comunque a girarsi e a concludere a rete. I ragazzi di mister Bonan non demordono e al 10’ si rifanno sotto grazie ad un calcio piazzato dal limite dell’area di Mainini che supera la barriera e trafigge Lorenzo per il 2 a 1. Al 21’ Parachini da calcio d’angolo cerca Gallini, ma la sua incornata termina alta sopra la traversa. I ritmi si abbassano contemporaneamente alla nebbia che si alza sempre di più e i giocatori in campo faticano a trovare delle geometrie vincenti. Al 37’ Mainini vince un contrasto e si spinge in avanti concludendo la sua azione personale con un tiro dal limite dell’area, Lorenzo fa sua la sfera. L’ultima occasione della serata si registra al 49’ con un contropiede fulmineo dei novaresi che mettono Maio solo davanti a Mafezzoni, ma per due volte l’estremo difensore ossolano gli nega la gioia del gol.