Coppa Italia 2° turno: Piedimulera 1-3 Omegna - Cronaca e tabellino

PIEDIMULERA (4-4-2): Mafezzoni G. (19’st Ricotti), Mazzolini (19’st Oukid), Mafezzoni S. (28’pt Cervi), Gueye, Wallingre, Mainini, Luotti, Piras (32’st Maesano), Diagne, Ceschi (19’st Mancuso), De Giuli. A disposizione: Viscomi e Parachini. Allenatore: Roberto Bonan.


OMEGNA (4-3-3): Piazza, Montani (14’st Scarazzini), Pontiroli, De Falco, Pastorelli, Cabrini (19’st Motetta), Elca, Cherchi (25’st Paganini), Pezzoni (25’st Barbieri), De Ponti (25’st Comparoli), Racis. A disposizione: Marzoli, Jaouhari, Zekaj. Allenatore: Davide Tabozzi.


ARBITRO: Amigliarini Luca del VCO

ASSISTENTI: Fumagallo Paolo di Novara e Muca Albulen di Alessandria


RETI: 12’pt Pastorelli (O), 7’st Elca (rig.O), 24’st Elca (O), 45’st Mainini (P)

AMMONIZIONI: Gueye, Mainini e Diagne per il Piedimulera, De Falco e De Ponti per l’Omegna


L’Omegna passa il turno di Coppa Italia, in virtù del parziale dell’andata e del risultato di 3 a 1 su cui si è imposto sul Piedimulera nella gara di ritorno. Dopo un primo tempo che ha visto i portieri delle due compagini poco impegnati, nella seconda frazione di gioco la partita ha regalato più emozioni.


Partono bene i rossoneri che al 10’ si presentano a tu per tu con Mafezzoni con Racis che, imbucato da Elca, si fa murare dall’estremo difensore di casa. All’11’ i ragazzi di mister Tabozzi rompono il ghiaccio: schema su corner dalla destra, Cherchi serve centralmente Pastorelli che da fuori area calcia a botta sicura, la sfera fa lo slalom tra le gambe dei difensori ossolani e beffa Mafezzoni. L’Omegna mantiene il possesso palla, ma non riesce più a rendersi pericoloso ed è invece il Piedimulera al 35’ a presentarsi dalle parti di Piazza grazie ad un corner di Ceschi su cui svetta Mainini, che di testa non inquadra lo specchio della porta.


Al rientro dagli spogliatoi al 4’ De Giuli dalla sinistra serve un bel pallone per Ceschi che dal vertice sinistro dell’area lascia partire una conclusione di potenza che impegna severamente Piazza. Sono però i cusiani al 7’ ad approfittare di un errore della retroguardia gialloblù e a raddoppiare: Elca dalla sinistra tenta di entrare in area, ma viene fermato irregolarmente da Wallingre. Sul dischetto si presenta lo stesso Elca che spiazza Mafezzoni. Il Piedimulera tenta di reagire e all’11’ Ceschi si incarica di battere un calcio piazzato dalla destra, il suo esterno di potenza fa la barba al palo. Lo stesso Ceschi 2’ più tardi avrebbe sui piedi la palla per accorciare le distanze, ma sottoporta non riesce a concretizzare l’invito di Cervi. Sul ribaltamento di fronte al 16’ Elca sorprende la difesa di casa sulla destra, ma Mafezzoni è attento e in uscita gli sbarra la strada. È il preludio del gol che arriva al 24’: i ragazzi di mister Bonan si sbilanciano in avanti e l’Omegna colpisce in contropiede grazie al solito Elca che questa volta a tu per tu con Ricotti non sbaglia. Al 35’ Ricotti risponde invece presente su una conclusione dai 20 metri del bomber rossonero. Occasione d’oro per i gialloblù al 42’: bell’azione individuale di Mancuso sulla sinistra che salta due avversari, va sul fondo e scocca un cross preciso per l’accorrente Oukid che tutto solo in area piccola spedisce clamorosamente sopra la traversa. L’ultimo gol di giornata arriva al 45’ ed è marcato Piedimulera, grazie ad una punizione dalla sinistra di Mainini che toglie le ragnatele dal 7. L’ultima emozione della partita si registra al 46’ con Diagne che ruba palla, ma tutto solo davanti a Piazza si fa ipnotizzare.