Piedimulera 1 - 0 Arona: cronaca e tabellino

PIEDIMULERA (4-4-2): Ricotti, Mammucci, Viscomi, Gueye, Budelli (27’st Wallingre), Mainini, De Giuli, La Rocca (17’st Pezzoni), Gallini (40’st Balbuena), Ceschi, Mancuso (17’st Mattioni). A disposizione: Mafezzoni, Luotti, Parachini, Simona, Stucchi. Allenatore: Roberto Bonan.


ARONA (4-3-3): Tornatora, Canzini, Salviato, Giroldi (17’st Franchin), Massara, Gaiga, Mattioni, Lika, Vezzani, Romano, Pappalardo. A disposizione: Nojelli, Fede, Cima, Bighinzoli, Rossi, Possamai, Trapella, Chiesa. Allenatore: Enrico Ragazzoni.


ARBITRO: Nicolò Verdese di Alessandria

ASSISTENTI: Edoardo Zanetti del VCO e Adelin Marian Pirtac di Alessandria


MARCATORI: 32’st Ceschi (rig P)

AMMONIZIONI: Viscomi, Ceschi e Balbuena per il Piedimulera, Giroldi per l’Arona

ESPULSIONI: 50’st Balbuena (P)


Nell’ultima giornata del girone di andata di Promozione, il Piedimulera si impone sull’Arona con il risultato di 1 a 0. La gara non regala molte emozioni, a causa anche del forte vento che impedisce alle due squadre di trovare delle geometrie di gioco interessanti. I ragazzi di mister Bonan si dimostrano più attenti e concreti e, pur commettendo alcuni errori in fase di impostazione, concedono pochissime occasioni, con l’Arona che fatica a rendersi realmente pericolosa. Il girone di andata dei gialloblù termina così con una vittoria contro una delle big del campionato, che riconferma il giusto cammino intrapreso.


Il primo sussulto del match al 3’ quando un cross dalla destra di Mammucci attraversa tutto lo specchio, con De Giuli che in area piccola non arriva in tempo all’appuntamento con la sfera. Sul ribaltamento di fronte la difesa ossolana è scoperta e Pappalardo dalla sinistra si presenta a tu per tu con Ricotti, che in due tempi ci mette una pezza. All’8’ progressione di Ceschi sulla sinistra e palla al centro per Mancuso che sottoporta colpisce con poca potenza, preda facile per Tornatora. Al 15’ Marco Mattioni ruba palla e si invola verso la porta, ma dal limite calcia alle stelle. Non succede più nulla fino alla mezzora: al 32’ palla lunga di Budelli, la traiettoria inganna De Giuli che da buona posizione di testa non ci arriva e poi di piede spedisce sul fondo. Ingenuità della retroguardia gialloblù al 37’, Pappalardo tenta di approfittarne, ma viene murato e la sua conclusione si spegne sul fondo. L’ultima emozione del primo tempo si registra al 45’ con una punizione dalla lunga distanza di Mainini che va di poco alto sopra la traversa.


Al rientro dagli spogliatoi al 7’ disimpegno errato della difesa di casa, si inserisce dunque Vezzani che dal limite dell’area ha tutto lo specchio libero, calcia ma viene ben contrastato e Ricotti fa sua la sfera. Al 10’ bella palla tra le linee di De Giuli per Ceschi che spalle alla porta fa da sponda per l’accorrente Gallini, il suo tiro termina largo. Al 23’ Viscomi conquista palla, appoggia per Gueye che gliela restituisce, galoppa sulla sinistra fino ai 16 metri, ma il suo tiro non è abbastanza angolato. Il gol che decide la partita arriva al 32’: tiro dalla sinistra di Viscomi che viene deviato, la palla termina dalla parte opposta sui piedi di Michele Mattioni che viene atterrato da Romano, il direttore di gara assegna il penalty a favore del Piedimulera, tra le vibranti proteste dell’Arona. Sul dischetto si presenta Ceschi che spiazza Tornatora e timbra l’11esimo gol di stagione, riconfermandosi bomber di razza. I ragazzi di mister Ragazzoni ci provano al 35’ con un cross dalla destra di Romano, gran mischia in area, Ricotti per ben due volte abbassa la saracinesca. Da segnalare a tempo scaduto l’espulsione per doppia ammonizione ai danni di Balbuena.