Piedimulera 1 - 1 Juve Domo: cronaca e tabellino

PIEDIMULERA (4-4-2): Ricotti, Mammucci, Viscomi, Pezzoni, Budelli (36’st Wallingre), Mainini, De Giuli (27’st Mattioni), Parachini, Gallini, Ceschi, Balbuena (10’st Mancuso). A disposizione: Vescio, Luotti Cervi, Stucchi, Simona. Allenatore: Roberto Bonan.


JUVE DOMO (4-3-3): Bleve, Cugliandro, Trunfio, Ciana, Oioli, Santin (16’st Vanini), Coscia, Rampi (12’st Malvicini), Pesce (34’st Ferrera), Cabrini, Fradelizio. A disposizione: Pavesi, Samà, Cancelli, Garbagni, Biondini, Ramondini.


ARBITRO: Patrick Balzano di Biella

MARCATORI: 26’pt Pesce (J), 41’pt Viscomi (P)

AMMONIZIONI: Viscomi, Pezzoni, Parachini e Ceschi per il Piedimulera, Bleve per la Juventus Domo


Il derby ossolano tra Piedimulera e Juventus Domo termina in parità, un 1 a 1 che matura interamente nella prima frazione di gioco. Un punto che fa comodo ad entrambe le compagini: il Piedimulera può infatti rimanere nella parte sinistra della classifica e mettere sempre più distacco tra sé e le zone basse della classifica, mentre la Juventus Domo aggancia le sue dirette inseguitrici per tentare di evitare i play-out. Da segnalare una grande affluenza di pubblico che, con fair play e coinvolgimento, ha sostenuto le due squadre in un derby avvincente e combattuto.


Partono bene i ragazzi di mister Bonan che si rendono subito pericolosi: al 3’ cross basso dalla sinistra di Balbuena, Parachini a centro area spedisce di poco sul fondo, al 6’ Gallini ruba palla da fuori area e appoggia per l’accorrente Pezzoni che calcia al volo, la sfera è diretta all’incrocio, ma Bleve in tutto gli nega la gioia del gol. Al 18’ ancora Bleve protagonista quando si distende bene su una punizione potente e precisa di Mainini. Episodio chiave della gara al 22’ quando il direttore di gara assegna un rigore molto generoso ai granata per un presunto contatto in area tra Mainini e Pesce, scatenando le vibranti proteste gialloblù. Sul dischetto si presenta Ciana, ma Ricotti è miracoloso e abbassa la saracinesca. La marcatura degli ospiti viene solo rimandata di qualche minuto: al 26’ Trunfio dalla destra serve una palla d’oro per Pesce che dal limite dell’area elude l’intervento di due avversari, entra in area e scarica un tiro che non lascia scampo a Ricotti. La risposta del Piedimulera arriva al 41’ e porta la firma di Viscomi, che dalla sinistra si libera del diretto marcatore e dal vertice dell’area calcia direttamente in porta, sorprendendo l’estremo difensore ospite.


Al rientro dagli spogliatoi occasionissima per i padroni di casa al 9’: discesa sulla sinistra di Viscomi e palla in mezzo per De Giuli, che tutto solo in area piccola calcia clamorosamente centrale, Bleve blocca. Nei minuti successivi è la Juventus Domo a farsi vedere con due azioni in solitaria: al 18’ tiro dalla distanza di Fradelizio a mezza altezza, Ricotti fa sua la sfera. Al 24’ azione personale sulla destra di Cabrini che salta due avversari e tenta di sorprendere Ricotti, ma la palla termina alta. Nei minuti seguenti recriminazioni da entrambe le parti per due penalty non concessi: ai granata per un abbraccio in area tra Pezzoni e Coscia e ai gialloblù per un’uscita avventata di Bleve che con i guantoni colpisce alla testa Gallini. In entrambe le occasioni il direttore di gara, non brillante la sua direzione quest’oggi a causa anche dell’assenza degli assistenti di linea, lascia correre. Al 42’ Ceschi dalla sinistra stoppa di petto, si gira e calcia, Bleve ci mette una pezza.