Sparta Novara 1 - 0 Piedimulera: cronaca e tabellino

SPARTA NOVARA (4-3-3): Accordino, Bondenari, Li Gotti, Midali, Bainotti, Pici, Scampini (36’st Grimaldi), Gagliano, Anchisi (39’st Spataro), Pescarolo, Garda. A disposizione: Rossi, Stranieri, Sodero, Migliavacca, Drappo, Khlifi, Omoregbe. Allenatore: Antonio Talarico.


PIEDIMULERA (4-4-2): Ricotti, Budelli (23’st Balbuena), Viscomi, Gueye, Wallingre, Mainini, De Giuli (17’st Gallini), Parachini, Mattioni (30’st La Rocca), Ceschi, Pezzoni (30’st Luotti). A disposizione: Vescio, Cervi, Simona, Stucchi. Allenatore: Roberto Bonan.


ARBITRO: Matteo Novelli di Alessandria

ASSISTENTI: Kelmend Meta di Alessandria e Edoardo Zanetti del VCO


MARCATORI: 6’pt Scampini (S)

AMMONIZIONI: Pici e Gagliano per lo Sparta Novara

ESPULSIONI: 32’st Gagliano (S)


Il Piedimulera esce sconfitto dalla trasferta a Novarello, dove lo Sparta Novara si impone con il risultato di 1 a 0. Non cambiano le sorti dei ragazzi di mister Bonan che nelle ultime partite hanno ripetuto il medesimo copione: errori di distrazione che costano il gol e tanta mole di gioco, che di fatto però non si trasforma concretamente. Bottino vuoto dunque anche questa domenica per gli ossolani, che si vedono superare in classifica proprio dagli stessi novaresi, fino ad ora a pari punti.


La gara si apre con il gol che condannerà il Piedimulera alla sconfitta: l’ex di giornata Bainotti imbecca sulla sinistra il giovane Scampini, la diagonale difensiva di Budelli non è impeccabile e il suo retropassaggio a Ricotti è troppo corto, l’attaccante novarese si inserisce nella traiettoria e con freddezza spedisce alle spalle del portiere ospite. La risposta dei gialloblù arriva al 15’ grazie ad una palla in profondità di Mainini per Ceschi che va per vie centrali e da fuori area tenta il tiro, Accordino si distende e si rifugia in angolo. Al 27’ è ancora Mainini a servire un cioccolatino per Ceschi che sfrutta il velo di Mattioni per eludere l’intervento dei difensori avversari e si invola verso la porta, il recupero di Bainotti è provvidenziale con il bomber ossolano che a tu per tu con Accordino non riesce a concretizzare. L’occasione più limpida della gara si presenta al 33’ quando Viscomi scatta sulla sinistra, scambia con Ceschi, si accentra e calcia a botta sicura, Accordino con la punta delle dita la tocca quel tanto che basta e la sfera si stampa sulla traversa. La partita fino a questo momento si gioca interamente nella metacampo novarese e al 37’ lo spunto di Budelli trova Ceschi sul secondo palo, la sua incornata però termina alta.


Al rientro dagli spogliatoi i ritmi si abbassano notevolmente e bisogna attendere il 21’ per vedere un’azione degna di nota: uno-due in velocità tra Pescarolo e Anchisi, il centrocampista bianconero dalla sinistra serve al centro una palla d’oro, Ricotti è battuto, ma Viscomi a porta vuota libera l’area. Al 25’ lancio dalle retrovie per Garda che scatta sul filo del fuorigioco, dalla destra entra in area e calcia, Ricotti è attento e gli dice di no. Sul fronte opposto un minuto dopo Ceschi dal limite fa da sponda per Pezzoni che calcia di controbalzo, la conclusione è centrale e Accordino fa sua la sfera. Al 33’ Viscomi dalla destra serve un pallone teso sul secondo palo dove sbuca Gallini che tenta la girata di testa, ma Accordino intercetta. L’ultima occasione di giornata si registra al 37’ con un’azione personale di Bondenari che dalla destra rientra e calcia, la palla termina di poco sul fondo.