Orizzonti Utd-Piedimulera 1-1 cronaca e tabellino


ORIZZONTI UNITED (3-4-1-2): Cerruti, Benincasa, Corinaldesi, Carini, Giordano (21’st Gnisci), Camilli, Rognone (15’st Germano), Frajaoui (33’st Pellone), Paladino (28’st Ramello), Mihaila, Beretta. A disposizione: Crittino, Greco, Modena. Allenatore: Maurizio Schincaglia

PIEDIMULERA (4-4-2): Galli, Sistino, Marta, Ambrosiani, Mammucci, A.Romano, Montagnese (21’st Cugliandro), Paganini, G.Romano, Papasodaro, M.Fernandez. A disposizione. Bionda, Acerbis, Buttè. Allenatore: Davide Tabozzi

Arbitro: Younes Omar di Torino

Assistenti: De Giulio Lorenzo di Nichelino e Viola Alberto di Torino

Marcatori: 38’pt M.Fernandez (P), 12’st Carini (O)

Ammonizioni: Camilli e Beretta per gli Orizzonti, Mammucci per il Piedimulera

In una giornata uggiosa su un campo al limite della praticabilità, il Piedimulera strappa un punto agli Orizzonti United con il risultato di 1 a 1, in una gara in cui la pesantezza del terreno ha influito in maniera decisiva sul gioco espresso. Gli ossolani dopo essere passati in vantaggio nella prima frazione di gioco e dopo essersi visti annullare due gol in dubbia posizione di offside, nei secondi 45’ concedono più spazio ai ragazzi di mister Schincaglia che sfoderano maggior grinta e agguantano il pareggio meritato.

Il primo spunto del match al 3’ con Mihaila che dalla distanza tenta di sorprendere Galli, la sfera tuttavia si ferma in una pozza, si avventa quindi Paladino, ma l’estremo difensore gialloblù in uscita lo mura. Al 10’ lo stesso Galli respinge un cross insidioso di Rognone, ma la palla termina addosso a Giordano che trova una deviazione fortuita, senza però riuscire ad inquadrare la porta. Rispondono i ragazzi di mister Tabozzi al 16’: lancio dalle retrovie di Alberto Romano che fa correre sulla sinistra Marco Fernandez, il quale dal vertice dell’area tenta il diagonale che lambisce di poco il palo lontano. Al 29’ Giovanni Romano imbecca il giovane Montagnese che da posizione favorevole calcia di prima intenzione, Cerruti blocca in due tempi. Al 35’ Paladino cerca l’eurogol in rovesciata su invito di Beretta, ma la sua conclusione è imprecisa e Galli fa sua la sfera. Botta e risposta e al 35’ il portiere ossolano rinvia veloce a cercare Marco Fernandez che appoggia centralmente per Giovanni Romano, il quale tenta il destro di potenza, palla di poco alta sopra la traversa. Al 36’ Beretta, il più pericoloso dei suoi, cavalca la fascia destra e tenta il tiro-cross, Galli non riesce a intercettare, ma la palla si ferma a due passi dalla linea, con Mammucci che elude l’intervento di Paladino che però si trovava in posizione di offside. La gara si sblocca al 38’ con un’azione corale gialloblù: Montagnese dalla destra scarica dietro per Ambrosiani che trova un varco centrale per Marco Fernandez, l’attaccante gialloblù spalle alla porta, si gira e calcia, con la palla che si infila nell’angolino basso alla destra dell’incolpevole Cerruti.

Al rientro dagli spogliatoi al 5’ è ancora la coppia Marco Fernandez-Giovanni Romano a cercare la via del gol, ma il tiro di Romano è presa facile di Cerruti. I vercellesi trovano il pareggio al 12’ su palla inattiva: corner di Mihaila, Carini viene lasciato colpevolmente solo all’interno dell’area e con facilità di testa gira in rete. Il terreno di gioco si fa sempre più pesante e bisogna attendere il 28’ per vedere un’azione degna di nota con Marco Fernandez che trova l’imbucata per Giovanni Romano, ma il numero 9 o