top of page

Juve Domo-Piedimulera 1-0: cronaca e tabellino

JUVENTUS DOMO (4-3-1-2): Bleve, Villa (27’st Trunfio), Garbagni, Samà (21’st Zani), Job, Santin, Lopardo (17’st Vanini), Orsi, Pesce (15’st Ferrera), F.Cabrini, L.Cabrini (46’st Altieri). A disposizione: Bonzani Tidu, Genova, Scibetta. Allenatore: Michael Nino.


PIEDIMULERA (4-3-1-2): Bionda, Della Vedova, Viscomi, Moretti (24’st Cugliandro), Pirazzi, Mainini, Fornara (38’st Guglielminetti), Squillaci (42’st Pezzoni), Ceschi, Degiuli (32’st Martelli), Vadalà (37’st Rossi). A disposizione: Angelucci, Luotti, Vaglica. Allenatore: Luca Porcu.


ARBITRO: Gabriel Antal di Torino

ASSISTENTI: Angelo Berta di Novara e Fabrizio Morandi del VCO


MARCATORI: 34’pt L.Cabrini (J)

AMMONIZIONI: Samà per la Juventus Domo, Della Vedova per il Piedimulera

ESPULSIONI: 9’st Pirazzi (P)


Il derby ossolano in zona salvezza se lo aggiudica la Juventus Domo che, grazie al gol realizzato nella prima frazione di gioco, chiude la contesa sull’1 a 0. I granata conquistano dunque tre punti di fondamentale importanza per poter lottare per la salvezza diretta, mentre i ragazzi di mister Porcu rimediamo una sconfitta che arriva dopo due risultati utili consecutivi.


Il match fatica ad accendersi e nella prima mezz’ora di gioco le due compagini non corrono particolari brividi: al 13’ Vadalà da posizione defilata tenta il tiro-cross con la palla che termina larga e al 27’ dalla parte opposta la stessa sorte tocca a Fabio Cabrini. Al 31’ incursione sulla sinistra di Vadalà, cross al centro pennellato per la testa di Squillaci che svetta tutto solo, ma non riesce a girare a rete e Bleve neutralizza il pericolo. Al 32’ ripartenza veloce dei gialloblù, questa volta è Squillaci a servire dalla destra un cioccolatino per Vadalà che a centro area spizza di testa, Villa sottoporta nel tentativo di spazzare rischia l’autogol. Il gol che decide la gara arriva al 34’: Luca Cabrini viene imbeccato da un lancio dalle retrovie, si invola verso la porta dalla sinistra e con un gran tiro di potenza spedisce la sfera sotto la traversa per l’1 a 0 granata. Al 37’ Mainini dalla trequarti trova sulla destra Ceschi, il cui tiro a giro si spegne però sul fondo. Il Piedimulera è più propositivo e al 40’ l’azione insistita dei gialloblù mette in difficoltà la retroguardia di casa: Degiuli appoggia corto per Vadalà che, spalle alla porta, serve l’accorrente Squillaci, il suo tiro di potenza viene murato da Job, la palla termina sui piedi di Vadalà, ma Bleve è provvidenziale e si oppone al tiro.


Al rientro dagli spogliatoi al 7’ l’occasione più limpida per la Juventus Domo: Fabio Cabrini dal limite dell’area serve sulla sinistra lo smarcato Pesce che da ottima posizione calcia alto sopra la traversa. Episodio da moviola al 9’ quando i ragazzi di mister Porcu rimangono in 10 uomini: Cabrini viene lanciato a rete, nell’uno-contro-uno Pirazzi difende bene e limita l’attaccante granata, ma il direttore di gara ravvede un contatto falloso ed estrae il cartellino rosso per fallo da ultimo uomo. Seguono dunque grandi proteste gialloblù al 20’ quando Samà, già ammonito, interviene a gamba tesa e colpisce sul volto Vadalà, Antal di Torino questa volta chiude un occhio. Nonostante l’inferiorità numerica è il Piedimulera a creare più pericoli: al 30’ cavalcata sulla sinistra su Viscomi, cross al centro per Cugliandro che, tutto solo sul secondo palo, calcia clamorosamente centrale e Bleve fa sua la sfera. Nei minuti finali forcing dei gialloblù: al 47’ tiro dalla distanza di Ceschi, Bleve respinge, sulla ribattuta a porta vuota Santin salva sul tap-in di Rossi. Al 49’ Rossi dalla destra appoggia al limite dell’area per Ceschi, il suo sinistro di potenza viene intercettato dal bell’intervento di Bleve.


47 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page