top of page

Piedimulera-Chiavazzese 0-0: cronaca e tabellino

PIEDIMULERA (4-4-2): Angelucci, Della Vedova, Fornara, Di Domenico (31’st Luotti), Rogora, Mainini, Campion, Moretti, Martelli (40’st Ceschi), Rossi (45’st Romani), Degiuli (25’st Sgaria). A disposizione: Guglielminetti, Farina, Pirazzi, De Luca. Allenatore: Marco Moz.


CHIAVAZZESE (4-3-3): Lancini, Imboldi (41’st Bagatin), Gjuzi, Ranotto (35’st Messina), Corradino, Vercellinatto, Botalla, Damas Lopez, Brando (25’st Di Francesco), Ciarletti, Botosso. A disposizione: Dodaro, Franza, Jazoj. Allenatore: Davide Ariezzo.


ARBITRO: Lorenzo Bruna di Ivrea

ASSISTENTI: Sathya Angeli e Manuel Pollotti di Biella


AMMONIZIONI: Campion e Martelli per il Piedimulera, Imboldi e Botalla per la Chiavazzese


La partita tra Piedimulera e Chiavazzese termina a reti inviolate: il risultato al termine dei 90’ resta infatti sullo 0 a 0, in una giornata in cui il vento ha sicuramente variato le sorti della gara, impedendo alle due squadre di mostrare a pieno il proprio potenziale.


Buon avvio dei ragazzi di mister Ariezzo che al 4’ tentano di sorprendere la difesa di casa, ma Rogora e Mainini si fanno trovare pronti sul passaggio filtrante id Botalla per Brando. Al 15’ lo stesso Brando viene pescato in profondità da Damas Lopez, ma a tu per tu con Angelucci calcia a lato di un soffio e non concretizza la palla gol biellese più limpida della gara. I gialloblù dopo un inizio incerto ingranano la marcia e nei minuti successivi Martelli crea pericoli nella retroguardia ospite: al 17’ il cioccolatino di Degiuli dalla sinistra viene intercettato da Vercellinatto che sottoporta salva su Martelli. Al 26’ scambio fuori area tra Rossi e Martelli, la conclusione del numero 9 ossolano termina di poco alta. Al 31’ Della Vedova galoppa sulla fascia destra e appoggia dalla parte opposta per Martelli, il suo destro a giro è ancora alto sopra la traversa. Occasione sfumata per il Piedimulera al 36’: Di Domenico batte corto una punizione dalla sinistra, Degiuli va sul fondo e serve al centro una palla d’oro, ma nessuna maglia gialla ci mette il piede e la sfera attraversa tutto lo specchio della porta. Sul fronte opposto al 39’ ci prova Damas Lopez, il suo tiro da fuori area è preda dell’attento Angelucci che si distende bene.


Il secondo tempo è quasi interamente privo di occasioni degne di nota: la partita viene condizionata dal forte vento e le due compagini fanno fatica a tessere delle trame di gioco che possano realmente impensierire l’avversario. I padroni di casa arrivano più volte in area, ma al momento della conclusione la retroguardia ospite si chiude e mura gli attaccanti. I biellesi invece ci provano con palle alte e tentano di sfruttare i corner, i difensori gialloblù non concedono però spazi. Negli ultimi 5’ la partita si riaccende: al 44’ ingenuità di Angelucci che si fa ingannare dalla parabola e colpisce con i pugni fuori area. Il direttore di gara assegna il fallo ai biellesi ed espelle il portiere ossolano. Sulla conseguente punizione battuta da Damas Lopez, Rogora si oppone e sventa il pericolo. Al 48’ il neoentrato Ceschi – fino ad ora inutilizzato in quanto reduce da un infortunio – fa partire un gran tiro da fuori area, Lancini non trattiene ma si rialza subito e abbassa la saracinesca sul tap-in di Della Vedova. L’ultimo brivido della giornata si registra al 49’ quando Moretti in pressione ruba palla, entra in area e da posizione defilata tenta un tiro-cross che fa la barba al palo.


72 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page