top of page

Piedimulera-Juventus Domo 2-0: cronaca e tabellino

PIEDIMULERA (4-2-3-1): Angelucci, Della Vedova, Degiuli, Pezzoni (37’st De Luca), Pirazzi, Mainini, Guglielminetti (22’st Campion), Moretti, Vaglica (8’pt Martelli), Ceschi (45’st Di Domenico), Rossi (41’st Sgaria). A disposizione: Bionda, Farina, Fornara, Luotti. Allenatore: Marco Moz.


JUVENTUS DOMO (4-3-3): Bleve, Iob, Falcioni (4’st Pesce), Samà, Soncin, Santin (25’st Gianola), Garbagni (30’st Villa), Trunfio, Zani (14’st Borsella), Cabrini, Ferrera (30’st Ticozzi). A disposizione: Pasquini, Marra, Oukid. Allenatore: Michael Nino.


ARBITRO: Nour Eddine El Yousfi di Vercelli

ASSISTENTI: Matteo Rovere e Sathya Angeli di Biella


MARCATORI: 23’pt Martelli (P), 46’pt Ceschi (rig P)

AMMONIZIONI: Rossi e Campion per il Piedimulera, Soncin, Trunfio, Zani, Cabrini, Ticozzi per la Juventus Domo.


Il derby ossolano tra Piedimulera e Juventus Domo se lo aggiudicano i gialloblù con il risultato di 2 a 0. Dopo i primi 20’ di studio, i padroni di casa sbloccano la gara e non concedono spazi ai granata che non riescono a trovare la giusta formula di gioco per affondare. Tanti i pericoli creati dai ragazzi di mister Moz nell’area avversaria, che con un po’ più di concretezza sottoporta avrebbero potuto portare a casa un risultato più ampio. Ottima dunque la prestazione dei gialloblù che dopo due sconfitte ritrovano meritatamente il successo.


Durante i primi minuti di gioco la partita è piuttosto equilibrata: il primo sussulto al 4’ con un tiro da fuori area di Soncin, la palla è tesa, ma larga. Bella occasione per i gialloblù al 7’ grazie ad un’imbucata di Rossi per Ceschi che si inserisce tra i due centrali, scarta anche Bleve, ma a porta vuota viene contrastato da Soncin che recupera e salva i suoi. Sul fronte opposto al 12’ è Cabrini a trovare il varco per Garbagni, che tutto solo davanti ad Angelucci perde il tempo e il portiere di casa fa sua la sfera. Il primo gol di giornata si registra al 23’: punizione dal vertice destro dell’area di Ceschi, la difesa granata è ferma, Martelli sbuca sul secondo palo e da due passi deposita in rete. La Juventus Domo prova a reagire al 28’ con un cambio di gioco di Soncin per Cabrini che dalla destra rientra e va alla conclusione, Angelucci è attento e blocca. Piedimulera vicino al raddoppio al 38’ con una punizione dai 25 metri di Mainini, strepitoso l’intervento di Bleve che toglie la sfera dall’incrocio. È il preludio del gol che arriva al 46’: bello scambio sulla destra tra Ceschi e Rossi, il numero 11 gialloblù entra in area e calcia, Zani in scivolata tocca di mani e il direttore di gara assegna il penalty per i padroni di casa. Sul dischetto si presenta Ceschi, Bleve intuisce ma nulla può sulla conclusione perfetta del bomber di casa che porta il risultato sul 2 a 0.


Bell’avvio di secondo tempo dei ragazzi di mister Moz che potrebbero subito aumentare il parziale, a discapito della formazione di mister Nino che quest’oggi sembra non trovare le giuste misure per poter contrastare gli avversari. Al 2’ continua il duello Mainini-Bleve, il portiere granata con un’altra bella parata abbassa la saracinesca sul calcio piazzato del capitano gialloblù. Al 7’ la rimessa dalla destra di Della Vedova spiove in area, Rossi da due passi non trova il tap-in vincente. Nei minuti successivi ci provano Trunfio per la Juventus Domo al 17’ e Ceschi per il Piedimulera al 20’, nessuno dei due trova però lo specchio della porta. Al 25’ la punizione di Ceschi d’esterno viene bloccata a terra da Bleve. I padroni di casa spingono sull’acceleratore e al 28’ vanno vicinissimi al tris: Mainini vede il taglio di Ceschi che si presenta a tu per tu con Bleve, l’estremo difensore ospite – quest’oggi il migliore dei suoi – si oppone, la palla termina sui piedi di Campion che appoggia in area piccola per Ceschi, ma Bleve con un miracolo gli dice di no. I ragazzi del presidente Tomola sono meglio posizionati in campo e al 31’ Della Vedova dalla destra serve un cioccolatino per Martelli che sottoporta in scivolata non arriva in tempo all’appuntamento con la doppietta. Timida risposta degli ospiti al 32’ grazie ad un cross dalla destra di Ticozzi per la testa di Trunfio che da buona posizione gira a lato. L’ultima occasione di giornata si registra al 44’ con Ceschi che, dopo un’azione personale, calcia dal limite dell’area, Bleve ancora una volta è provvidenziale.


129 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page