top of page

Coppa Italia andata: Piedimulera 0 - 3 Juventus Domo

PIEDIMULERA (4-4-2): Angelucci, Fornara, Viscomi, Di Domenico (32’st Pezzoni), Pirazzi, Rogora, Rossi (19’st Campion), Moretti, Martelli (46’st Sgaria), Degiuli (19’st Guglielminetti), Vaglica (32’st Sgrò). A dispozione: Romani, Luotti, Mainini, De Luca. Allenatore: Marco Moz.


JUVENTUS DOMO (4-4-2): Pasquini, Vanini, Falcioni, Samà (16’st Scibetta), Iob, Santin (16’st Soncin), Garbagni (25’st Biondini), Trunfio (31’st Bernardi), Pesce, Cabrini, Ferrera (22’st Zani). A disposizione: Bleve, Lopardo, Villa, Cancelli. Allenatore: Michael Nino.


ARBITRO: Matteo Bovio di Novara

ASSISTENTI: Edoardo Zanetti e Fabrizio Morandi del VCO


MARCATORI: 12’pt Ferrera (J), 15’pt Cabrini (J rig), 14’st Pesce (J)

AMMONIZIONI: Fornara, Viscomi, Rogora e Moretti per il Piedimulera, Vanini, Samà e Garbagni per la Juventus Domo


La partita di andata del primo turno di Coppa Italia se la aggiudica la Juventus Domo che supera il Piedimulera con il risultato di 3 a 0. Il primo impegno ufficiale della stagione vede fronteggiarsi le due ossolane, entrambe con una rosa molto giovane, la cui media età è di 22 anni.


Avvio positivo per i granata che dopo 5’ mettono subito in difficoltà i padroni di casa grazie a Cabrini che approfitta di un errore di impostazione della retroguardia gialloblù, Angelucci ci mette una pezza. Il gol che sblocca la gara arriva al 12’: bello scambio della Juventus Domo sulla sinistra, Pesce va sul fondo e appoggia a centro area per Ferrera che tutto solo trafigge Angelucci. Doccia fredda per il Piedimulera che al 15’ subisce il raddoppio: Falcioni entra in area dalla sinistra e viene toccato fallosamente da Rogora. Il direttore di gara assegna il penalty a favore dei granata e Cabrini dal dischetto non perdona. La partita si spegne e bisogna attendere il 32’ per vedere un’azione degna di nota grazie a Viscomi che alza un campanile per il giovane Martelli che, sulla linea di fondo, con il tacco riesce a mettere al centro una cioccolatino per Rossi che sottoporta fallisce il tap-in vincente. Al 37’ punizione dalla sinistra di Di Domenico – altro giovane 2004 in forze al Piedimulera – Rogora svetta solitario, ma non riesce ad angolare e la sfera è facile preda di Pasquini. Al 38’ è invece Viscomi su calcio piazzato dalla destra ad imbeccare Rogora, la cui incornata questa volta non lascia scampo all’estremo difensore ospite, ma il gol viene annullato per una presunta posizione di off-site. I ragazzi di mister Moz si rendono pericolosi anche al 46’ con la conclusione dalla distanza di Viscomi, la palla fa la barba al palo.


Al rientro dagli spogliatoi al 3’ bello spunto di Martelli sulla sinistra che salta il suo diretto marcatore e serve al centro Viscomi che di testa non inquadra lo specchio della porta. Al 14’ la Juventus Domo chiude la contesa: Trunfio ruba palla e innesca la corsa di Pesce che scatta sulla sinistra e si presenta a tu per tu con Angelucci che nulla può sul suo diagonale. Sul fronte opposto 1’ dopo ci prova Di Domenico dalla lunga distanza, Pasquini non trattiene ma la difesa granata spazza. Al 29’ è ancora Viscomi a tentare la conclusione su assist di Fornara, la sfera termina di poco alta. I ragazzi di mister Nino al 34’ potrebbero calare il poker quando Scibetta trova il varco per Zani, Angelucci è miracoloso e gli nega la gioia del gol. L’ultima emozione della gara si registra al 40’ quando Pezzoni raccoglie una ribattuta della retroguardia ospite e da fuori area tenta il tiro, solo l’incrocio gli dice di no.



383 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Коментарі


bottom of page