top of page

Vittoria per 2 a 0 sul difficile campo del Comignago

COMIGNAGO (4-3-3): Simonotti, Picariello, Calone, Faso, Harka, Dapena, Masciaga, Scollo, Minniti, Pileri (37’st Ferrario), Possamai. A disposizione: Maiorca, Latorraca, Mbow, Bovolenta. Allenatore: Luca Bonetti.


PIEDIMULERA (4-3-3): Rizzetto, Montagnese, Guglielminetti, Moretti, De Tomasi, Mainini, Garda (44’st Capriolo), Afri, Audi (40’st Martelli), A.Squillaci, Vadalà (20’st I.Squillaci, 48’st Maesano). A disposizione: Ricotti, De Luca, Di Domenico, Inguscio, Naggi. Allenatore: Marco Poma.


ARBITRO: Riccardo Manto di Nichelino


MARCATORI: 42'pt Garda (P), 46'st I.Squillaci (RIG P)

AMMONIZIONI: Scollo e Possamai per il Comignago, Afri, De Tomasi, Garda, Vadalà e Capriolo per il Piedimulera

ESPULSIONI: 49’st Possamai (C)


Il Piedimulera supera il Carpignano con il risultato finale di 2 a 0, al termine di una partita non semplice da affrontare contro un avversario determinato a raggiungere l’obiettivo play-out per evitare la retrocessione. I ragazzi del presidente Tomola ottengono la sesta vittoria dall’anno e raggiungono la zona play-off, realizzando in sole sette gare gli stessi punti ottenuti nell’intero girone di andata (18 punti).


Il primo sussulto del match al 3’ grazie al corner dalla destra di Alex Squillaci per la testa di Audi che incorna centralmente, Simonotti fa sua la sfera. Al 7’ Masciaga sugli sviluppi di un’azione sulla destra entra in area e va al tiro che termina sul fondo. Lo stesso Masciaga al 16’ premia il bel taglio di Possamai che sulla soglia del dischetto è tutto solo, ma non arriva in tempo all’appuntamento con il pallone. I gialloblù al 23’ si affidano ancora ad Audi dopo uno scambio nello stretto tra Alex Squillaci e Vadalà, ma il colpo di testa del numero 9 ospite sfuma a lato. Ancora Audi pericoloso al 26’ quando Mainini lo fa correre sulla sinistra, la sua conclusione viene ben respinta dall’attento Simonotti. La gara è frammentata, ma i ragazzi di mister Poma spingono sull’acceleratore e si presentano più volte nell’area avversaria. Al 39’ il calcio piazzato da posizione defilata di Alex Squillaci viene allontanato con i pugni dall’estremo difensore novarese. Il primo gol di giornata arriva al 42’: Alex Squillaci dalla bandierina appoggia nello stretto per Garda che dal vertice destro dell’area esplode un sinistro teso e preciso che si infila all’angolino alle spalle di Simonotti.


Al rientro dagli spogliatoi al 5’ triangolazione degli ossolani: Vadalà per Audi che tocca per Garda, che tutto solo sulla destra a tu per tu con Simonotti manda di un soffio a lato e spreca la possibile doppietta. Sul fronte opposto al 9’ iniziativa personale di Harka che prova a scuotere i suoi e a sorprendere Rizzetto dalla distanza, il portiere gialloblù abbassa la saracinesca. Piedimulera vicinissimo al raddoppio al 24’ quando Audi dal fondo appoggia indietro per l’accorrente Ivan Squillaci che con un pregevole esterno mira all’incrocio dei pali, solo una deviazione di un difensore celeste gli nega la gioia del gol. Al 27’ Mainini in zona d’attacco serve Moretti che da fuori area calcia a botta sicura, la retroguardia di casa in qualche modo salva. L’ennesimo corner di Alex Squillaci al 41’ potrebbe essere un assist per l’incornata di Martelli che da due passi non inquadra lo specchio della porta. I ragazzi di mister Poma al 46’ chiudono la contesa: Martelli fa correre sulla sinistra Ivan Squillaci che salta Picariello, il quale con un tocco di mano impatta la sfera. Il direttore di gara assegna il penalty a favore degli ossolani che lo stesso Ivan Squillaci trasforma, con Simonotti che intuisce, ma non riesce ad evitare la rete. Allo scadere Possamai è costretto ad abbandonare il terreno di gioco dopo aver rimediato il secondo cartellino giallo.



71 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page