top of page

Il derby va al Vogogna al termine di una partita combattuta

PIEDIMULERA (4-3-3): Rizzetto, Montagnese, Inguscio (28’pt Guglielminetti), Moretti (32’st Afri), Colombo, De Tomasi, Garda, A.Squillaci, Audi, Naggi, Vadalà (25’st Martelli). A disposizione: Ricotti, Maesano, Di Domenico, De Luca, I.Squillaci. Allenatore: Marco Poma.


VOGOGNA (4-3-3): Bionda, Girgenti (43’st Gallo), Salè, Fantacone (37’st Galdiero), Blardone (32’st Bernareggi), Bormolini, Manara, Savoia, Ingignoli (29’pt Moggio), Valci, Fernandez. A disposizione: Ferro, Santoro, Barone, Tagliafierro, Margaroli. Allenatore: Enrico Castelnuovo.


ARBITRO: Virginia Griffa di Alessandria


MARCATORI: 13'pt Valci (V), 37'pt autogol di Blardone (P), 29'st Moggio (RIG V)

AMMONIZIONI: A.Squillaci e Naggi per il Piedimulera

 

Il Vogogna si aggiudica il derby contro il Piedimulera con il risultato finale di 2 a 1. La gara regala molte emozioni, con le due compagini che si fronteggiano a viso aperto e creano diverse occasioni, con un computo finale di due traverse e due pali colpiti, oltre ai gol visti. Primo stop dell’anno per i gialloblù, mentre il Vogogna torna alla vittoria dopo una serie di sconfitte.


La gara entra subito nel vivo e al 3’ Vadalà guida un contropiede 3 contro 2, apre poi sulla sinistra per Alex Squillaci che dal vertice dell’area spedisce alto di un soffio. Il Vogogna al 13’ si porta in vantaggio con Valci che raccoglie una respinta corta dalla retroguardia gialloblù e con un perfetto diagonale batte Rizzetto. I ragazzi di mister Castelnuovo al 15’ potrebbero raddoppiare grazie alla punizione dalla sinistra di Fernandez che colpisce la parte alta della traversa. Sul fronte opposto al 18’ Montagnese cavalca sulla fascia destra e serve al centro Audi, incornata in tuffo e miracolo di Bionda. Ancora Bionda protagonista al 22’ sulla conclusione ravvicinata di Garda. Al 24’ calcio piazzato da posizione defilata di Naggi che scheggia solo la traversa e non trova la rete. Il derby è combattuto e si vedono diverse occasioni da gol. Al 32’ Moggio dal fondo appoggia sulla destra per Manara, Rizzetto chiude bene lo specchio. Al 35’ il conto totale dei legni arriva a tre, con Moggio che dal limite corto dell’area colpisce il palo, poi Fernandez viene murato. Gli 11 di mister Poma al 37’ riportano il risultato in parità: lancio lungo di Colombo, Audi si invola verso la porta, Blardone di testa lo anticipa, ma scavalca anche Bionda e spedisce nella propria porta. Il Piedimulera ci prova poi al 39’ con un calcio piazzato di Vadalà che va alto di un soffio.


Al rientro dagli spogliatoi all’8’ tiro-cross di Savoia, Moggio da due passi non arriva in tempo all’appuntamento con il pallone. AL 12’ gran botta da fuori area di Alex Squillaci che è potente ma non precisa e si perde sul fondo. Il Piedimulera va vicinissimo alla marcatura al 16’ grazie al lancio di Naggi per Audi che scarta anche Bionda e a porta vuota calcia a botta sicura, Girgenti in scivolata con un intervento da applausi salva sulla linea. Alla mezz’ora è però il Vogogna a segnare il 2 a 1 grazie a Moggio che si conquista un calcio di rigore su un contrasto falloso di De Tomasi e lo concretizza spiazzando Rizzetto. I gialloblù non demordono e al 34’ Garda dal limite dell’area va alla conclusione, Bionda battuto, ma il palo gli nega la gioia del gol, poi Montagnese va a lato per una questione di centimetri. Il Piedimulera si riversa all’attacco e al 42’ Bionda esce fuori area su Audi che resiste all’urto, poi Garda da centro area colpisce l’esterno rete.



10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page